domenica 31 ottobre 2010

Genitori Protagonisti

organizzato dalla Circoscrizione 4 di Camnago Volta
con il contributo di Amministrazione Comunale di Como
e la collaborazione di CIF Provinciale - Sportello Scuola & Volontariato
Domenica 7 novembre alle ore 15.00
presso l'Auditorium di Camnago Volta

"Si può dare di più"

cercare le risorse personali in grado di stimolare la resistenza: personalità, relazioni, cultura e fede.
relatrice: dott.ssa Lucia Todaro, pisicopedagogista

in parallelo per i soli bambini/ragazzi iscritti presso la sala della Circoscrizione in piazza Martignoni
laboratorio "A che gioco.... costruiamo"
con il dott. Matteo Balestrini, esperto in scienze ambientali
e Gabriella Marchetto, maestra
info evento todeschini.roberto@hotmail.it 347/8452378

martedì 19 ottobre 2010

“Como, Anno Domini 1159”



Sabato 16 ottobre, davanti ad un numeroso pubblico, è stato presentato il libro del trentennale dal titolo “Como, Anno Domini 1159”, curato dalla giornalista Gigliola Foglia e dal Presidente Dott. Giuseppe Reina. Dopo una presentazione storica da parte del prof. Castelletti e della prof.ssa Fasola, il testo è stato illustrato con attenzione, curando ogni aspetto storico e di rappresentanza avuto dai vari rioni, che si sono susseguiti in questi anni. Il volume la cui copertina è stata realizzata dal pittore Massimiliano Miazzo, dedica un ampio spazio al rione di Camnago Volta, valorizzando il territorio e curandone meticolosamente la storia, la geografia e la morfologia del luogo tanto caro ad Alessandro Volta. Per chi fosse interessato ad acquistare il volume a ricordo dell’entrata storica di Camnago nel Palio cittadino, è possibile rivolgersi alla segreteria del Palio stesso, oppure presso la Cartoleria S.Martino a Como. Il prezzo del volume è di 8 euro.





di Roberto Todeschini

lunedì 11 ottobre 2010

Genitori Protagonisti scopriamo chi é Lucia Todaro



Laureata in filosofia indirizzo scienze umane presso l'università Cattolica di Milano, Lucia consegue un diploma postlaurea in psicometria. Formatrice e relatrice di tematiche pedagociche motivazionali, comunicazione e relazione efficace, gestione dei gruppi di lavoro,abilità di leadership presso associazioni, istituti scolastici,amministrazioni pubbliche e agenzie educative private.
Con questo video vogliamo farvi conoscere la Dottsa Todaro in una veste diversa da quella che ben conosciamo a Camnago Volta, intelligenza emotiva, resilienza,comunicazione,giocare per crescere........
Parliamo di Aido

giovedì 7 ottobre 2010



L'uomo è irragionevole, illogico, egocentrico
NON IMPORTA, AMALO
Se fai il bene, ti attribuiranno secondi fini egoistici
NON IMPORTA, FA' IL BENE
Se realizzi i tuoi obiettivi, troverai falsi amici e veri nemici
NON IMPORTA, REALIZZALI
Il bene che fai verrà domani dimenticato
NON IMPORTA, FA' IL BENE
L'onestà e la sincerità ti rendono vulnerabile
NON IMPORTA, SII FRANCO E ONESTO
Quello che per anni hai costruito può essere distrutto in un attimo
NON IMPORTA, COSTRUISCI
Se aiuti la gente, se ne risentirà
NON IMPORTA, AIUTALA
Da' al mondo il meglio di te, e ti prenderanno a calci
NON IMPORTA, DA' IL MEGLIO DI TE



Con queste parole scritte dal cuore di Madre Teresa esprimo il mio "Grazie" a tutti quelli che hanno reso possibile in ogni forma,un'esperienza davvero incredibile.

Roberto Todeschini

martedì 5 ottobre 2010

Genitori Protagonisti.......un successo


Straordinaria giornata da protagonisti nel giorno in cui ha trionfato la voglia di viaggiare su un unico filo conduttore; l'essere genitore protagonista nella crescita dei propri figli.


Consapevolezza, fatiche, paure, insidie ma sopratutto resilienza. Resilienza è il saper resistere alle sollecitazioni che la vita famigliare ci sottopone, ma quante domande la resilienza fa accrescere dentro di noi?? Una straordinaria Lucia Todaro ha saputo, già dal primo incontro, imprimere la forza della delicatezza capace di aprire il cuore dei perché senza occlusioni di alcun genere.



Genitori, ragazzi bambini ben 235 in totale hanno fatto partire la macchina di "Genitori Protagonisti”, commuovendo i presenti per la perfetta regia di ogni componente. Le preoccupazioni del debutto per l'onda umana che ha raggiunto Camnago Volta si é pian piano affievolita per merito della bravura di ogni singolo addetto: tutor, insegnanti, assistenti, addirittura il segretario della Circoscrizione che ha scelto di unirsi al gruppo per essere tutti insieme Protagonisti!! Terminati i laboratori i ragazzi si sono uniti ai propri genitori sul campo sportivo parrocchiale per immortalare una giornata semplicemente straordinaria.

di Roberto Todeschini

Successo a Camnago per la Festa dei Nonni



All'Auditorium di Camnago Volta,davanti ad un folto pubblico, é andata in scena per celebrare la Festa dei Nonni " Non ti pago" di E. de Filippo. Non ti pago commedia in tre atti scritta da Eduardo De Filippo nel 194o vede come protagonista Ferdinando Quagliuolo ereditiero della gestione di un “banco lotto” dopo la morte del padre; il suo antagonista, Mario Bertolini che lavora alle sue dipendenze , fa la corte alla figlia Stella, sfidando la contrarietà del genitore, ma avendo dalla sua parte la madre della ragazza e moglie di Ferdinando, Concetta.



Dopo la clamorosa vincita di Bertolini che dichiara di aver ricevuto i numeri vincenti in sogno dal padre di Ferdinando, si accentuano i contrasti fra i due fino al gesto di Ferdinando che, invidioso, si impossessa del biglietto vincente e si rifiuta di pagare la vincita. Secondo Ferdinando la vincita spetta a lui di diritto in quanto è stato suo padre ad apparire in sogno al Bertolini, a detta del protagonista per mero errore di persona.



Per far valere i suoi presunti diritti, Ferdinando si rivolge all’avvocato Strumillo e al parroco Don Raffaele che non possono che dargli torto. Quando Bertolini va a casa del Quagliuolo per ritirare finalmente il biglietto viene minacciato da questi con un pistola che però era stata scaricata poco prima proprio allo scopo di evitare una possibile tragedia; nonostante questa precauzione durante la discussione parte un colpo dall’arma che miracolosamente, con un colpo di teatro, manca Bartolini;



Quagliuolo impressionatissimo dalla tragedia sfiorata decide di dare il biglietto a Bartolini, maledicendolo con un pesante anatema, augurandogli sventure “fino alla settima generazione” . In seguito alle disgrazie capitate al Bertolini, Ferdinando, soddisfatto, ottiene la rinuncia ad incassare la vincita da parte del rivale, acconsentendo al matrimonio di Mario con la figlia dandole in dote proprio l’ammontare della “sua” vincita. Lo spettacolo termina frà un tripudio di applausi alla compagnia Nuove comparse diretta maestralmente dalla regia di Peppino Luvrano.