lunedì 26 maggio 2008

Un viaggio nei Tradimenti

Altre foto per un'altro magnifico successo teatrale camnaghese: la serata di Tradimenti, lo spettacolo- lettura scenica ideata e interpretata da Christian Poggioni, è stato molto apprezzato dal numeroso pubblico dell'Auditorium.





Intento principale dello spettacolo è quello di dimostrare che il tradimento è come una lunga trama che tiene unite un gran numero di storie e, nonostante i dispiaceri che possa causare, è uno dei tanti fattori che mandano avanti l'umanità; Molte volte il gesto di un tradimento da parte di una persona cara o un amico rimane come una traccia indelebile nel cuore che ci procura solo odio e risentimento, ma chi ha detto che a volte non sia possibile riderci su o vedere questa situazione da un'altro punto di vista?





lo spettacolo ha voluto dimostrare questa teoria, proponendo alcuni esempi di tradimenti famosi nel corso della storia, ma anche dal contesto della letteratura: dalla guerra dei 300 soldati di Leonida all'assassinio mahatma Gandhi, dai Promessi Sposi alla Divina Commedia di Dante, dal Decameron di Boccaccio alle atmosfere calde di Gabriel Garcia Marquez: tutti interpretati magistralmente da Christian Poggioni e dai suoi accompagnatori musicali





Il risultato di tutto sono state 2 ore di divertimento intelligente: per il pubblico non è stata solo l'occasione per passare del tempo spensieratamente, tra le risate sulla visione del Tradimento del goliardico Boccaccio, al sentimento di compassione nei confronti del Don Rodrigo appestato tradito dal Griso, ma anche uno spunto di riflessione per capire che il tradimento è un'attitudine di tutti noi, e pertanto non c'è bisogno di rimuoverlo dalla nostra coscienza o ignorarlo, ma bisogna saperlo affrontare con la giusta filosofia.

Nessun commento: