domenica 25 ottobre 2009

Mostra organizzata dalla parrocchia e dalla Circoscrizione 4 sul Beato Frassati



Di Roberto Todeschini

Venerdì 30 ottobre alle ore 20:45 presso la Sala Civica di Camnago Volta, si aprirà con una conferenza tentuta da Don Ernesto Taiana la mostra dedicata a Pier Giorgio Frassati. Egli è stato un giovane "moderno", aperto ai problemi della cultura dello sport, alle questioni sociali, ai valori veri della vita, ed insieme un uomo profondamente credente, nutrito del messaggio evangelico, appassionato nel servizio ai fratelli e consumato in un ardore di carità che lo portava ad avvicinare i poveri e i malati. La sua breve, ma intensa esistenza, fu la realizzazione, nel quotidiano, dello straordinario nell’ordinario. Iscritto ad azione cattolica partecipa attivamente in politica nel partito popolare di Don Sturzo e la sua vita è dedicata allo studio, alla pietà, alla carità, all'apostolato, divenendo subito un esempio per le giovani generazioni. Non compreso dalla famiglia natia egli si impegna da subito nello studio con l'ingresso nella facoltà di Ingegneria partecipando a molte altre opere ed iniziative cattoliche, come la "Lega Eucaristica" e la "San Vincenzo". Frassati muore di poliomielite nel 1925 e molti circoli della Gioventù Cattolica prendono il suo nome. Il 20 maggio 1990 avviene la Beatificazione fortemente voluta da Giovanni PaoloII. La parrocchia S.Cecilia e la Circoscrizione 4 invitano tutta la comunità a visitare la mostra per far sì che la testimonianza di vita lasciata dal Beato Frassati diventi modello per ogni impegno, sociale politico ,religioso ,famigliare nella vita di tutti i giorni per ciascuno di noi. La mostra resterà aperta nei giorni 31 ottobre e 1 novembre con ingresso libero.

"Gesù mi fa visita ogni mattina nella Comunione, io la restituisco nel misero modo che posso, visitando i poveri".



Nel 1989, visitandone la tomba, a Pollone, in provincia di Ivrea, Giovanni PaoloII disse: <


Nessun commento: