martedì 22 marzo 2011

Genitori Protagonisti



Caro Direttore, con enorme soddisfazione vorrei portare alla luce una tematica, quella educativa che, per molte famiglie, è diventata parte quotidiana del proprio esistere, nella ricerca costante di quelle risposte che la società moderna non sempre é in grado di dare. Camnago Volta, terra di ricerca, dove in passato il grande Alessandro Volta dedicava gran parte del proprio tempo allo studio, i genitori contemporanei cercano risposte per il futuro dei figli, dando ascolto a chi con sapienza cerca di rispondere alla domanda d'amore. Lucia Todaro, che con immenso piacere considero preziosa compagna di viaggio in questa triennale esperienza, ha dalla sua armi che non colpiscono ma disarmano. Disarmano le reazione negative nel quotidiano famigliare e armano il cuore, con spunti di sicura efficacia da applicare sin dai primi passi di vita. Caro Direttore, questa mia riflessione è arricchita dalla certezza che ogni incontro sia diventato un dono che riempie il cuore di ogni partecipante e che ha fatto di questa piccola frazione, grande famiglia comune e preziosa sentinella a tutela di un'istituzione sempre più colpita da false idolatrie.



Genitore, sai dire No? Genitore, sai essere fuori dai tempi con prese di posizione forti e coerenti? Genitore, sei capace di non essere amico ma genitore. Genitore, vuoi fare ancora il genitore? Quante domande, in questi anni e quante risposte a tantissimi mamme e papà, che mai hanno esitato a portare con se la voglia di dire tutto quello che ad altri non avrebbero detto! Ma veramente questi corsi lasciano una traccia? Appunti di proposta, di riflessione comune, di rinuncia e d'amore, da portare a casa e da mettere sul tavolo di vita quotidiana, come il pane che ogni giorno diventa simbolo di condivisione nel nucleo famigliare.



Ma questo pane soddisfa la fame di parole giuste e la sete di ideologia comune che porta una società lontano sin dai primi passi ? Caro Direttore, per l'ennesima volta in questi anni ho sentito la vicinanza di una città che in rappresentanza di vari quartieri, porta la propria richiesta di aiuto ad una comunità come la nostra, piccola ma attrezzata di quegli strumenti che in Lucia Todaro vedono soddisfare domande di aiuto. Ben vengano tutte le persone a questi incontri, che in poco tempo sono diventati appuntamenti capaci di aprire, come in una famiglia, le porte di casa. Credo che le famiglie siano diventate un'unica famiglia, in quell'auditorium di Camnago, dove le domande non hanno più faccia e le risposte non creano più rossori!! Tutto questo non le sembra straordinario??

Roberto Todeschini

Camnago Volta

Nessun commento: