Ringraziamenti Iubilantes

per la giornata dai bambini in Georgia

Il 4 marzo è partito dal porto di Genova, diretto al porto di Poti, in Georgia, l'ultimo carico degli aiuti umanitari raccolti con l’iniziativa "Emergenza Georgia" coordinata dall’Associazione Iubilantes. Sono stati inviate quasi 15 tonnellate di aiuti, per lo più indumenti, scarpe e supporti sanitari, che hanno riempito interamente un container e quasi completato un secondo.

Una così generosa raccolta è stata frutto del lavoro di un grande numero di volontari, non solo di Iubilantes ma anche di altre organizzazioni che si sono attivate per questa importante iniziativa. Una mobilitazione veramente notevole in aiuto del travagliato paese caucasico, che sta attraversando un momento veramente difficile, come ha spiegato Padre Witold Szulczynski, Direttore della Caritas Georgia, in Italia per qualche giorno alla fine dello scorso mese di gennaio.

Dopo la guerra e con l’inasprirsi dell’inverno, l’impegno della Caritas Georgia è diventato pressante emergenza quotidiana. Basti pensare che l’Organizzazione umanitaria assiste anziani, ammalati, famiglie povere e numerose, offre educazione e formazione ai bambini a ai giovani, recupera i ragazzi di strada. Gestisce due mense dove fornisce 1700 pasti al giorno, un poliambulatorio, un centro di riabilitazione, piccoli centri sanitari locali oltre a diversi servizi di assistenza sociale e medica a domicilio, nonché la grande “Casa per i bambini di Tbilisi” con i suoi 300 piccoli ospiti.

Sono stati attivati ben 8 punti di raccolta: Menaggio, Como, Cantù, Drezzo, Molina di Faggeto Lario, Montorfano, San Fermo e Sagnino. Un ulteriore momento di raccolta è stato organizzato a Camnago Volta dalla Circoscrizione 4, grazie ad una bella iniziativa di cultura e solidarietà che ha coinvolto bambini e famiglie. Un importante aiuto è giunto anche dalla Caritas Diocesana di Como e dalla Caritas di Cabiate, che da anni sostiene il lavoro della Caritas Georgia.
Spiega Ambra Garancini, Presidente Iubilantes: «Il carico è ora in navigazione: raggiungerà senza intermediari la Caritas Georgia, a Tbilisi, speriamo il più presto possibile. Desideriamo ringraziare pubblicamente, anche a nome della Caritas Georgia, tutti i volontari che, con la loro presenza e il loro lavoro, hanno reso possibile la raccolta. Ringraziamo anche gli Enti che hanno ospitato la raccolta: il Comune di Montorfano, l'Azienda Ospedaliera Sant'Anna di Como, con il Dipartimento di Salute Mentale, la Comunità La Quercia e l'Ospedale S. Antonio di Cantù. Ringraziamo la Circoscrizione 4 di Camnago Volta e tutti coloro che hanno dato vita e organizzato i vari punti di raccolta; ringraziamo le Caritas che hanno collaborato, ringraziamo le varie ditte, ad iniziare dalla Canepa di San Fermo, per la messa a disposizione di materiale di imballaggio. Ringraziamo il Gruppo Protezione Civile del Comune di Moltrasio, per l'impegno profuso nel carico dei container.

Un grandissimo grazie, infine, al Consorzio Docks di Montano Lucino, che, concedendo ampio spazio al punto di raccolta finale e mettendo a disposizione uomini e mezzi, ha reso possibile un lavoro di così ampia portata».

Per informazioni: Iubilantes, Via Vittorio Emanuele II° 45, Como; tel. 031.279684; fax 031.265545; e-mail iubilantes@iubilantes.it; www.iubilantes.eu.

Commenti

Post popolari in questo blog

Genitori Protagonisti- Scopriamo chi é Lucia Todaro

Storia Camnaghese- Volta e la "scoperta" delle patate e un sonetto del Sordelli

Terminato "Genitori Protagonisti"