lunedì 14 gennaio 2008

La storia di Mari e Caffè continua...



Carissimi Amici, la splendida vicenda della Folletta Mari e del suo amico a quattrozampe Caffè ha avuto un grande successo di pubblico: basta vedere i commenti che molti di voi hanno rilasciato in proposito, siete rimasti tutti colpiti dalla generosità e dal gran bel gesto di questa persona!

Ebbene, la Favola della Folletta generosa e del suo cagnetto non è finita qui: leggete questa lettera mandata dal Presidente della Circoscrizione Franca Ronchetti apparsa sul quotidiano locale sulla Provincia che abbiamo deciso di pubblicare per intero:


NATALE
Un "folletto" generoso
e una storia da condividere



Egregio dottor Cavalcanti,
ho letto con gran piacere e non senza un po’ di emozione la piccola notizia che ha saputo trasformare in racconto, sul numero di giovedì 10 de «La Provincia», a proposito della letterina inviata "in palloncino" da una bambina di Camnago Volta, che non è rimasta, con sorpresa e felicità che il suo articolo aiuta a immaginare, senza risposta.
Le scrivo, oltre che per complimentarmi, perché sappia che l’intero quartiere di Camnago Volta si è rallegrato della notizia, tanto più che il lancio dei palloncini nel tempo precedente il Natale è stato voluto e organizzato dalla Circoscrizione che ho l’onore - e in questa occasione anche la gioia- di presiedere.
In fondo, la risposta del gentile "folletto" autore di un gesto raro, che sia io, sia il vice-
presidente vicario Roberto Todeschini che ha organizzato la manifestazione del lancio
dei palloncini, vogliamo pubblicamente ringraziare, è giunta a tutta Camnago Volta.
Con i migliori saluti.

Franca Ronchetti
Presidente Circoscrizione IV


Risponde
Andrea Cavalcanti
Gentilissima presidente, questa simpatica storia di Natale rappresenta una di quelle che si vorrebbero leggere molto più spesso sui giornali, sempre così pieni di notizie tristemente "al negativo".
La sensibilità di un generoso "folletto" e la cortesia della famiglia di una bimba hanno permesso che tutti i lettori de «La Provincia» potessero condividere questa favoletta, doppiamente bellissima proprio perché vera.
Da onesto estensore dell’articolo, ne ringrazio tutti i protagonisti rinnovando, in particolare alla piccola Alice vicina al compleanno, gli auguri per un sereno 2008.


Che dire? una storia davvero fantastica, nella quale ai due protagonisti della vicenda sono stati riconosciuti persino i meriti più alti non solo della circoscrizione, ma anche da tutto il nostro Paese! Ci piace pensare che Mari e Caffè abbiano letto il nostro blog e siano a conoscenza di tutto l'affetto che proviamo per loro...e voi continuate pure a scrivere i vostri commenti su questa bella favola e gli apprezzamenti rivolti ai nostri due amici, come avete già fatto!

Chissà se al mondo esistono altri folletti e follette come Mari, capaci di tale generosità?

7 commenti:

g10v4nn4 ha detto...

Davvero è successa una storia simile? mi meraviglio: ho aperto giusto adesso il vostro blog pensando di trovare tutto tranne una notizia come questa! Bel colpo, ragazze!
Le persone dotate di bontà e generosità come Mari sono così rare e preziose...inoltre lei ha compiuto una scelta giusta mantenendo il suo anonimato! Complimenti, Folletta! e tanti saluti anche al tuo cagnetto!

Anonimo ha detto...

complimenti alla presidente del vostro paese!

Anonimo ha detto...

MItiche""

moretta ha detto...

inizio facendo i miei complimenti alla gentile signora Folleta; posso confermarvi che esistono altri folletti come Mary che mostrano ogni giorno la loro generosità ai bambini e a coloro che hanno bisogno d'aiuti, e per tutte e quattro le stagioni dell'anno, ma i loro gesti non vengono sempre raccontati dai quotidiani o riportati dai giornali...perciò può sembrarci una storia straordinaria quella che vi avete raccontato. Se si desse spazio anche ai gesti di tutti gli altri "folletti" del mondo ci vorrebbe non solo il quotidiano normale...ma anche un inserto doppio!

Anonimo ha detto...

Vivo con la mia famiglia proprio a Guanzate, nella zona dove abita
la Signora Folletto autrice del bel gesto di cui avete parlato.
Abitando in zona di periferia, posso dirvi che qui ci sono parecchie
persone che ogni giorno vengono a passeggiare col proprio cane, ma non
ho assolutamente idea di chi possa essere la donna di cui parlate, anche
sapendolo preferirei comunque mantenere il segreto: si è comportata
proprio bene con la famiglia di quella bambina e intendo rispettarla!
Complimenti Folletto Mari, il tuo gesto e stato unico e tu meriti la stima
e l'affetto di tutti; siamo stati proprio fortunati a sapere di una
folletta brava come te, e sicuramente al mondo ci saranno altre
persone come te!

lucetta54 ha detto...

ciao a tutti; ho letto con entusiasmo la storia della signora Folletta e del suo cagnetto...a quanto pare vedo che sono tante le persone che hanno una grande stima per questi personaggi!! Volevo scrivere anch'io un piccolo pensiero per loro! ah, voi del blog, non è possibile farci pervenire una foto di Caffè? sarebbe bello poter vedere "dal vivo" questo cagnetto eroe! grazie

Harley Green ha detto...

Ciao a tutti ragazzi, grazie per i tantissimi commenti che avete lasciato per i nostri "eroi"...sono tutti uno più bello dell'altro, ma la cosa più bella è che tutti avete voluto testimoniare il vostro affetto e l'incredulità per questa magica storia; rispondo da qua in modo da comunicare direttamente con lucetta54, amante dei cani e desiderosa di vedere una foto di Caffè: mi spiace, ma come avrai letto, la sua padrona ha voluto rimanere nell'anonimato in modo da non prendersi troppi meriti nella vicenda! La sua è stata una scelta più che giusta, e anche Caffè, in qualità di suo fedele amico, ha voluto seguire la sua decisione decidendo di non apparire...ma mai dire mai: un giorno che passerai per guanzate magari lo vedrai tra i tanti cani della zona...per ora c'è un simpatico disegno di Caffè: a noi piace immaginarlo così!